Bene che va.

Antonio CasolinoApprofondimentiLeave a Comment

Lo so lo so. Spesso, specie in questi periodi, ci troviamo ad affrontare situazioni difficili. Alcune volte sembra che le leggi di Murphy siano state sceneggiate nel nostro quotidiano ed è molto facile cadere nello sconforto. Il lavoro, le tasse, gli affetti, lo stress; tutto certe volte sembra remare contro di noi. Eppure sono convinto che questo flusso, che in diversa misura colpisce un po’ tutti,  in qualche modo ci può essere di aiuto. Ne sono convinto. Posto che fa parte della vita e non possiamo cancellarlo con uno schiocco di dita, credo sia intelligente provare a modellarlo in modo tale che ci possa tornare utile, forse anche gradevole. Bastano poche abitudini da cambiare, qualche piccolo atteggiamento nel nostro quotidiano da modificare, un po’ di coraggio ed il resto verrà da sé.

Primo punto apprezzare le piccole cose, trovare giovamento dal sorriso di un bambino che ci passa accanto per strada o da un profumo che ci fa ricordare l’infanzia o da un suono che associamo a qualcosa di positivo, da un piatto di cannelloni. Vivere una vita regolare ma senza aver paura di rompere gli schemi, fare ogni tanto qualcosa che noi stessi non ci saremmo mai aspettati facessimo, ma senza che ciò diventi la normalità. Ridere nelle situazioni più critiche: lo so è difficile, ma provate a storcere la bocca a mo’ di sorriso quando tutto sta girando al contrario di come vorreste, vi sentirete meglio. Astrarre i problemi e guardarli da un altro punto di vista, staccare la spina da ciò con cui traffichiamo ogni giorno, staccare i telefoni, andare al mare, guardare l’alba ogni tanto, prendersi una sbronza, vivere intensamente, riposarsi. Essere incoscienti ogni tanto.

Fatemi sapere.  Film consigliato http://goo.gl/xNP33